presS/Tletter
 

Architects meet in Fuoribiennale_OFF 6 Giugno 2014 Palazzo Widmann Venezia

off_testata - Copia

Architects meet in Fuoribiennale_OFF

6-6-14 one day talk+party
Palazzo Widmann – Calle Widmann, 30121 Cannaregio, Venezia

 

Nei giorni in cui a Venezia si svolge la XIV Biennale di Architettura, Architects meet in Fuoribiennale_OFF propone, attraverso lecture e dibattiti, una riflessione sull’architettura dei prossimi cinque anni, cercando di rispondere a questi due interrogativi:

L’architettura ha bisogno di tornare ai fundamentals o di riscoprire la sua vocazione radicale che la pone sempre al di fuori dei confini tracciati?

E’ possibile costruire un mosaico, forse contraddittorio, ma sicuramente vitale che descriva alcuni percorsi possibili per il prossimo futuro?

La giornata del 6 giugno 2014 (dalle 10,30 alle 21) a Venezia presso Palazzo Widmann si dividerà in tre momenti.

Words (14,30 – 21): guest speakers, personaggi di massimo rilievo a livello internazionale nel mondo dell’architettura e della critica, proporranno una parola chiave per l’architettura, cercandone di prefigurare la direzione ed il futuro: Peter Cook #tweaking, Patrik Schumacher #freemarketurbanism, Aaron Betsky #experimentation, Hani Rashid #fitness,  Benedetta Tagliabue #blendingexperimentation, Nanne de Ru #utopia, Hans Ibelings #margin, Sophie Lovell #slow, William Menking #work, Dagmar Richter #experimentation, Carlo Ratti #livingarchitecture, Lola Sheppard #adaptation, Lucy Bullivant #frameworks, Indira van’t Klooster #reactivate, Ilaria Mazzoleni #resilience, Alessandro Melis #soil, Marco Poletto e Claudia Pasquero #collectiveintelligence.

Interviews (10,30 – 21): un evento parallelo in cui giovani studi selezionati da tutto il mondo ed estranei alla logica dello star system racconteranno alle telecamere di PresS/TInternational il loro punto di vista sull’architettura contemporanea: Heriund/Sally (Austria), Gras (Spagna), Komitu (Finlandia), WWAA (Polonia), March Studio (Australia), Tryptyque (Brasile), Elli (Spagna), Arturo Tedeschi (Italia), Hochenjos (USA), Mc Bride/Ryan (Australia), Gracias Studio (Messico), Joho Architecture (Corea), Nicholas Burns (Cina-Australia), Tacha (Tailandia), Aldo Sollazzo (Italia), Mef (Paesi Bassi), Urban Recycle Architecture (Brasile), Fornasari (Italia), Soil (USA), Lan (Francia), Massimiliano Ercolani (Italia), Oplà (Italia), Enote (Slovenia), Costa Fierros Studio (Spagna), Saunders (Norvegia), Crilo (Italia), Rio Frio Navarro (Perù), Raum (Serbia), Emmanuelle Moreaux (Giappone), Anagram (India), MI5 (Spagna), Alphaville (Giappone), Salto (Bulgaria), Tectoniques (Francia).

Awarding Ceremony (10,30 – 13 + premiazione ore 21): dalle 10,30 alle 13 saliranno sul palco i 20 finalisti under 35 dei concorsi Young Italian Architects III edizione e Giovani Critici V edizione, promossi da presS/Tletter_AIAC insieme a professioneArchitetto. Alle 21 premiazione dei vincitori che saranno segnalati alle principali riviste di architettura. In tale occasione il comitato editoriale della Libreria di TransArchitettura consegnerà il suo “Premio per la teoria d’Architettura” ad uno dei dieci finalisti del premio Giovani Critici 2014, che consisterà nell’impegno formale di tracciare, assieme al vincitore, un percorso capace di giungere alla stesura, e successiva pubblicazione, di un pamphlet ispirato al saggio premiato.

A conclusione della della one day talk, party (21,30 – 23,30).

L’ingresso all’evento è libero e gratuito, sino ad esaurimento posti: si consiglia di accreditarsi a uffstampaaiac@presstletter.com

L’ingresso al party è esclusivamente su invito.

Per raggiungere Palazzo Widmann

mappa

Per maggiori informazioni sulle precedenti edizioni:
Architects meet in Fuoribiennale 2012
Architects meet in Fuoribiennale 2010

Per maggiori informazioni sui concorsi Young Italian Architects e Giovani Critici:
Young Italian Architects 2014
Giovani Critici 2014

 

Organizzazione: AIAC – Associazione Italiana di Architetttura e Critica_pressT/Factory
Partner: Studio Angelo Costa
Sponsored by: OIKOS – colore e materia per l’architettura sostenibile

Associazione Italiana di Architettura e Critica
www.architetturaecritica.it
presS/TInternational    Worldwide Architecture Outside Star System
en.presstletter.com

UFFICIO STAMPA AIAC
Roberta Melasecca
uffstampaaiac@presstletter.com
tel. 349 4945612

 loghi totali bis

Sponsor principale di Architects meet in Fuori Biennale_OFF è Oikos, 30 anni di colore e materia per l’architettura sostenibile, espressione di una progettazione creativa, altamente suggestiva che trasforma gli ambienti con prodotti a bassissimo impatto ambientale, frutto di un processo produttivo che rispetta i più elevati standard ecologici per garantire benessere e salute a chi li abita, e frutto di una continua ricerca di soluzioni estetiche inedite, di un dialogo virtuoso e sempre nuovo con la grande tradizione decorativa italiana, di un modo nuovo di raccontare le superfici. Una ricerca che fa dell’incontro con gli architetti un momento chiave: insieme a loro Oikos, di volta in volta, studia e rielabora la sua materia, la trasforma e la plasma per rispondere alle diverse esigenze. Così da semplice elemento decorativo diventa parte integrante del progetto architettonico. In questa sinergia con gli architetti Oikos trasforma il prodotto industriale in una materia artigianale, elaborata ogni volta su misura. Sono le textures, i giochi cromatici, le applicazioni sempre diverse, il dialogo con la luce e le superfici che creano una nuova materia. Una materia sostenibile, che rispetta la natura e l’uomo, che suggerisce ed evoca, che risolve e valorizza. È un percorso di lavoro comune in cui si sviluppa ogni volta una nuova prospettiva progettuale e un arricchimento reciproco per immaginare ancora nuove soluzioni, ancora nuove materie sostenibili.

Leave A Response