presS/Tletter
 

Metal Foundation [Slab] – di Elisabetta Fragalà

fundacion-12_full

Metal Foundation [Slab]

L’edificio non cede alla tentazione di rivolgere uno sguardo pietistico alla città industriale di Aviles, sede delle maggiori industrie siderurgiche della regione delle Asturie, in Spagna.

Non vuole sdrammatizzare i paesaggi austeri, scegliendo forme sinuose, tanto meno ravvivare i toni grigi, portando del colore. Sceglie invece di esprimere la fredda rigidezza del metallo e lo fa attraverso l’assolutezza del nero, colore che riveste i pannelli esterni di metallo, materiale riciclato al 70%, riciclabile e proveniente dai vicini forni elettrici di una delle sedi del colosso siderurgico ArcelorMittal.

Fundacion-obra-01_full

In facciata l’eccezione cromatica è dovuta all’ immediatezza del rosso, colore che rievoca alla mente  le tecniche di produzione del metallo. Un nastro di tale colore si snoda percorrendo i prospetti,  lega gli incastri dei volumi che intersecandosi tra loro, generano corti interne, patii, terrazze e aggetti, uniti così da unico percorso.                                                                                                                                      fundacion-07_full

Gli affacci rivolti alla vecchia città industriale e al nuovo centro urbano,  osservano i mutamenti di una città in espansione: è nelle intenzioni dell’edificio costituirsi come legame tra le due città.

Ma, rifiutando come abbiamo detto,  ogni forma di eccentricità si mostra impassibile e si dichiara con una compostezza neutra che gli conferisce il fascino discreto della sobrietà. La mancanza di un certo carisma purtroppo gli nega la possibilità di interpretare un ruolo protagonista e di riuscire nel suo obbiettivo di attirare a se l’attenzione dei due centri, quello industriale e quello residenziale.

L’autorevolezza con la quale l’edifico si presenta all’esterno, mostrandoci volumi che appaiono come contenitori ermetici di funzioni è contrapposta al dinamismo degli spazi interni, tutti interconnessi fra loro. Grandi vetrate smaterializzano la schermatura esterna, regalando luminosità alle sale, trasparenza e visibilità, e stabilendo un dialogo tra interno ed esterno che mette in discussione la riservatezza dell’ edificio.                                                                                                                                                                                            fundacion-08_full

Il rivestimento esterno è scandito dalla ripetizione modulare di pannelli d’acciaio larghi 30 cm, che segnano  il ritmo dei prospetti. La fitta scansione di incisioni verticali slancia i volumi che si elevano perdendo consistenza. La superficie piena dei sottili fogli d’ acciaio si alleggerisce, sfumando in un rivestimento forato disegnato da Toyo Ito.                                                                                                       Fundacion-obra-06_full

I pannelli d’acciaio esterni dallo spessore di 6 mm sono imbullonati a struttura secondaria in acciaio zincato fissata a un parte costituita da uno strato di poliuretano di 40mm e rivestita da  mattoni di 120mm. Le tamponature interne sono coronate da uno doppio strato di cartongesso di 13mm, con un isolamento di lana di roccia dallo spessore di 40mm.

Studio:  [baragano]

Project name:  Metal Foundation [Slab]

Project Team  Sergio Baragaño, Inés Suárez, Verónica Carreño

Year: 2012

Location: Avilés, Principado de Asturias, Spain

Image credits Courtesy of: Mariela Apollonio

 

 

Fundacion-obra-03_full fundacion-01_full fundacion-05_full fundacion-06_full fundacion-10_fullfundacion-02_fullFundacion_07_fullfundacion-04_fullfundacion-03_full

 

Leave A Response