presS/Tletter
 

Star Wars VII , Star Marchetta Wars , detriti cosmici e altre storie – di Marco Maria Sambo

AltreVisioni - di Marco Maria Sambo

Sgrunt, sempre arrabbiati. Ma il 16 dicembre 2015, per fortuna, esce in Italia il settimo episodio di Star Wars, “Il risveglio della Forza”. Siamo quindi in trepidante attesa, felici, pronti, con pop corn e coca-cola, convinti che sarà un grande successo. Sarebbe divertente fare un film sulle lobby di architettura in Italia, un affresco sul panorama chiuso, talvolta asfittico ma tragicamente rilevante che governa buona parte della cultura italica; un lungometraggio sulle cordate di potere nel nostro Paese, accademiche, marchettare e molto chic,  legate spesso  alla politica con la p minuscola. Potremmo chiamare questo film “Il lato oscuro della forza”, oppure semplicemente “Star Marchetta Wars”.  Potremmo così divertirci a capire quali personaggi inserire tra i cattivi, discendenti di Palpatine (il cattivo dei cattivi di Star Wars), facendo triangolazioni tra consulenze strapagate, intrecci di rapporti professionali e giurie di concorsi, direzioni di musei, abilitazioni accademiche, marchette giornalistiche eccetera eccetera. Avremmo così un quadro completo sul quel lato oscuro che contribuisce in modo determinante a bloccare il libero sviluppo di un Paese civile, tarpando le ali ai giovani talenti che non si fanno cooptare facilmente da questo meccanismo di potere corporativo. Per smascherare il lato oscuro dovremmo però comprarci una spada laser in stile Jedi e in momenti di crisi sarebbe un bel problema. Pensandoci bene potremmo anche fare uno strappo alla regola e venderci a qualche lobby. Ma sarebbe poi difficile, una volta intrapreso il cammino oscuro, riprendere la via della forza. Meglio stringere la cinghia, tirare fuori qualche soldo, comprarci la nostra spada laser, continuare a fare pernacchie alle cordate di potere e guardare il nuovo episodio di Guerre Stellari con i nostri amici Jedi.

Festeggiamo queste inutili riflessioni in costante modalità pop, ascoltando il leggendario Frank Zappa, “Cosmik Debris”, detriti cosmici per tutti, a tutto volume, ballando come sempre sul nostro futuro. Ecco il link, buona visione, buon ascolto. Sgrunt a tutti:

https://www.youtube.com/watch?v=Dp6LT2MdaPI

 

di Marco Maria Sambo

Leave A Response