presS/Tletter
 

“Cohousing_esperienze internazionali di abitare condiviso” di Jacopo Gresleri

Cohousing

Cohousing. Ancora Cohousing.

In questi anni si parla molto di una forma abitativa di origine scandinava, un modello residenziale molto complesso e di grande impegno che risale agli anni Settanta del secolo scorso, nel quale si prevede la compartecipazione dei residenti alle attività quotidiane di particolari abitazioni collettive. Attività di manutenzione, condivisione di attrezzature e ambienti, ma anche (soprattutto) di impegno reciproco per mantenere stretti quei legami sociali che oggi sembrano essersi tanto allentati.

Come mai una forma abitativa così complessa e di insicuro successo ha preso piede nell’immaginario collettivo, pubblicizzato ormai ovunque, anche su riviste non di settore? Quali sono le radici storiche da cui esso trae le sue specificità e in quali forme esso si sta definendo nei vari contesti internazionali in cui è stato realizzato? Jacopo Gresleri, l’autore del libro “Cohousing. Esperienze internazionali di abitare condiviso” (Plug_in editore), affronta il tema con oggettività, senza facili entusiasmi né libere interpretazioni, avvalendosi di un’ampia bibliografia internazionale – ampiamente trascurata dalle pubblicazioni italiane sul tema – per giungere a una disamina del fenomeno secondo una struttura metodologica che denota l’impronta del ricercatore.

Il volume si articola in tre sezioni, introdotte da una spiegazione al contrario, “in negativo”, di ciò che il cohousing non è, e a cui troppo semplicisticamente esso è spesso accomunato: social housing, unité d’habitation, tulou ecc. L’antitesi è meglio chiarita nella sezione in cui Gresleri ricostruisce il non trascurabile aspetto semantico della vicenda, analizzando il termine cohousing secondo le definizioni a volte confuse che a esso vengono attribuite in ambito internazionale, affrontando un tema fondamentale per la comprensione di ciò che realmente è il cohousing. L’autore indaga le radici del modello scandinavo nella a storia dell’abitare collaborativo, i prodromi da cui il cohousing ha attinto per definire un modello che ha origine nel XIX secolo (Fourier, Godin, Owen ecc.) ma da cui si è distinto per numerosi elementi sostanziali. Un’ampia esemplificazione viene in aiuto del lettore: oltre 30 schede di cohousing realizzati in Europa, Nord America e Australia riportano doviziosamente dati tecnici, costi, anni di realizzazione, progettisti, caratteristiche costruttive, ubicazione e molto altro ancora, corredate da fotografie e planimetrie in scala. Il volume si conclude con l’analisi di altri modelli di residenze collaborative, o forse a esse apre introducendo possibili variazioni sul tema, ulteriori forme di abitare di più facile realizzazione e gestione, altrettanto valide alternative a un modello spesso semplicisticamente suggerito come panacea di ogni problema residenziale contemporaneo. Nessun pregiudizio nell’autore, ma una cosciente analisi delle caratteristiche dei diversi modi di abitare che caratterizzano il quadro in cui ci troviamo a operare agli inizi di questo secolo, consapevole della necessità di diversificare l’offerta residenziale in funzione di domande sempre più articolate e complesse.

Anche la bella introduzione di Paolo Ceccarelli aiuta a inserire quanto detto in un quadro più ampio, gettando uno sguardoverso aspetti dell’Abitare (con la “A” maiuscola) che sembriamo aver perso di vista troppo facilmente, quello degli immigrati, delle grandi masse di profughi che vivono realtà diverse dalle nostre occidentali (in particolar modo europee) e che si stanno materializzando a pochi chilometri dalle nostre coste, a pochi chilometri dalle nostre case.

Un libro per comprendere e per operare, un testo importante che ogni architetto dovrebbe almeno una volta consultare prima di sedersi al tavolo per progettare.

Titolo: Cohousing – esperienze internazionali di abitare condiviso
Autori: Jacopo Gresleri
Anno: 2015
Lingua: italiano
Pagine: 264/
Formato: 20×22 cm /
Legatura:  Brossura /
isbn: 9788895459226 /
Prezzo:  20,00 €

Leave A Response