presS/Tletter

All posts by

Il nutrimento dell’architettura [4] – di Davide Vargas

Il nutrimento dell’architettura [4] – di Davide Vargas

Al PAN di Napoli c’è una mostra su Milo Manara. Non è necessario aggiungere che Manara è un grande disegnatore e illustratore. Le tavole di avventura sono per me le più belle. Il tratto è netto e vive dentro campiture pulite. Ho sempre cercato di assimilare dai fumetti un modo di disegnare. I cieli ad [...]

aprile 25, 2015 Davide Vargas Città della poesia di Davide Vargas, Parole 0

Il nutrimento dell’architettura [3] – di Davide Vargas

Il nutrimento dell’architettura [3] – di Davide Vargas

Il museo Picasso è nel cuore del Marais. A pochi metri dal Centre Pompidou. Riaperto da pochi mesi dopo un lungo restauro l’Hotêl Salé ospita un gran numero di opere che stanno lì grazie all’idea di André Malraux di permettere la dazione delle opere d’arte per pagare i diritti di successione. Così gli eredi di [...]

aprile 19, 2015 Davide Vargas Città della poesia di Davide Vargas, Parole 0

Il nutrimento dell’architettura [2] – di Davide Vargas

Il nutrimento dell’architettura [2] – di Davide Vargas

Alla presentazione della stazione della metropolitana di San Pasquale a Chiaia di Napoli Boris Podrecca ha citato molti scrittori. In particolare Claudio Magris. Io ho una particolare passione per Claudio Magris. E allora al di là di cosa ha detto Podrecca ho pensato a possibili nessi. Magris è uno scrittore di viaggi. E di città. [...]

aprile 10, 2015 Davide Vargas Città della poesia di Davide Vargas, Parole 0

Il nutrimento dell’architettura – di Davide Vargas

Il nutrimento dell’architettura – di Davide Vargas

A proposito del Piranesi Prix de Rome alla carriera assegnato a Bernard Tschumi. Nel giugno del 2014 ho visto la mostra allestita al Centre Pompidou sulla sua opera. Bella mostra (i designi originali del progetto per il parc de la villette, china e colori su lucidi ingialliti, roba da preistoria ormai) e ancora più belle [...]

marzo 28, 2015 Davide Vargas Città della poesia di Davide Vargas, Parole 0